top of page

Nuovo al linguaggio relativo alla salute? Apri il nostro glossario in una finestra separata per una facile lettura! I termini negli articoli trovati nel nostro glossario sono evidenziati .

Endometriosi

Aggiornamento: 17 gen

Nell'endometriosi, il tessuto simile al rivestimento dell' utero sta crescendo anche in altri punti del corpo. Questo può essere molto doloroso e potrebbe portare alla sterilità.


Questo articolo aspetta una revisione medica.

Contributori

Scritto da Carolin Becker

Revisionato da Sophie Oppelt, Lea Dörner, Alessandra Papitto

Editato da Juliëtte Gossens

Tradotto da Alessandra Papitto

 

L'endometriosi è una condizione che colpisce circa il 10% delle persone con organi riproduttivi femminili. In questa condizione, il tessuto simile al rivestimento più interno dell'utero (utero), chiamato endometrio, cresce al di fuori dell'utero in altri punti del corpo. Può causare una serie di sintomi, tra cui dolore, infertilità e sanguinamento mestruale pesante. Anche se è una condizione comune, l'endometriosi spesso viene diagnosticata erroneamente o non diagnosticata. Questo può portare a sofferenza fisica ed emotiva per coloro che ne sono colpiti (1).


Cosa stiamo trattando





 

Cos'è l'endometriosi?


Nozioni di base sul ciclo mestruale

Per capire cos'è l'endometriosi, è utile sapere qualcosa sul ciclo mestruale. Nell'endometriosi, il rivestimento dell'utero è particolarmente importante. Spieghiamo in dettaglio come funziona il ciclo mestruale in questo articolo. Ripeteremo le basi anche qui.


Come parte del ciclo mestruale mensile, un uovo viene rilasciato dalle ovaie durante l'ovulazione. Dalle mestruazioni all'ovulazione, il rivestimento interno dell'utero si ispessisce in preparazione di un uovo fecondato. Questo rivestimento interno è chiamato endometrio. Si ispessisce in modo che un uovo fecondato (blastocisti) possa impiantarsi nell'endometrio. Da lì, può svilupparsi in un embrione e poi in un feto. Ma se l'uovo che viene rilasciato durante l'ovulazione non viene fecondato, l'endometrio getta e viene rilasciato attraverso la vagina. Questo porta al sanguinamento mestruale mensile (il tuo periodo).


Endometriosi

Ma se hai l'endometriosi, l'endometrio cresce anche al di fuori dell' utero in altre regioni del corpo. Questo potrebbe essere il tratto urinario, l'intestino, la vagina o altri luoghi ancora (1). In questi luoghi, l'endometrio risponde anche ai tuoi ormoni. Ciò significa che si addensa e sanguina ogni mese.


L'endometrio in luoghi diversi dall'utero non ha modo di lasciare il corpo. Il tessuto è intrappolato e può irritare l'area circostante. Questo può causare infiammazione e dolore. A volte, l'infiammazione provoca la formazione di tessuto cicatriziale. Questo tessuto cicatriziale può aderire agli organi vicini, come la vescica, l'intestino o le ovaie, facendoli aderire insieme. Queste cosiddette aderenze possono causare dolore e altre complicazioni. Le aderenze possono distorcere la forma degli organi pelvici, portando a disfunzioni intestinali o della vescica. Possono anche rendere più difficile per le ovaie produrre e rilasciare uova e per le tube di Falloppio trasportare le uova nell'utero. Questo può portare alla sterilità (1).


Si ritiene che circa il 10% delle persone che possono rimanere incinte siano affette da endometriosi. Ma la condizione è spesso non riconosciuta o mal diagnosticata. Ecco perché il numero effettivo potrebbe essere molto più alto (2).


Sintomi e segni

I sintomi dell'endometriosi variano da persona a persona. Ecco perché spesso ci vuole molto tempo per scoprire la condizione. In alcune persone, potrebbe non essere scoperto affatto.


I sintomi comuni includono:


  • Periodi dolorosi

  • Dolore durante la penetrazione sessuale

  • Minzione dolorosa

  • Movimenti intestinali dolorosi

  • Peggioramento cronico del dolore

  • Diarrea

  • Costipazione

  • Nausea


Le cisti ovariche (endometriomi) possono essere trovate nelle fasi più gravi dell'endometriosi e possono causare forti dolori. Queste sono piccole sacche di liquido (per lo più sangue) che crescono dentro o sulle ovaie.


In alcuni casi, l'endometriosi può causare infertilità, mentre altri potrebbero non mostrare nessuno dei sintomi menzionati (1, 2).


Fattori di rischio e cause

Alcuni fattori di rischio includono avere un menarca precoce (primo periodo della tua vita), avere un breve ciclo mestruale, squilibri ormonali e bere molto alcol (1).


Gli studi hanno suggerito che si può essere a più alto rischio di endometriosi se qualcuno che è geneticamente correlato a voi ha anche la condizione. Se sei sterile o hai cicli mestruali irregolari, potresti anche avere maggiori probabilità di avere l'endometriosi.

Periodi irregolari e pesanti potrebbero essere il risultato di alti livelli di estrogeni. Le opzioni per trattare e gestire questi problemi includono farmaci che abbassano gli estrogeni, una dieta sana che includa alimenti come gli agrumi e un regolare esercizio fisico (2, 3).


La causa dell'endometriosi non è chiara fino ad oggi. Ma ci sono alcune teorie su come la condizione potrebbe svilupparsi (4).


Mestruazioni retrograde: "Retrograde" significa arretrato. Secondo questa teoria, il sangue mestruale non viene rilasciato dal corpo attraverso la vagina, ma scorre di nuovo nella cavità pelvica attraverso le tube di Falloppio. Il sangue mestruale contiene cellule dell'endometrio. Queste cellule endometriali possono quindi attaccarsi agli organi della cavità pelvica come la vescica o l'intestino, portando all'endometriosi.


Metaplasia celomica: La parola "celomica" si riferisce agli spazi del corpo, in questo caso la cavità pelvica. Per "metaplasia" si intende una trasformazione di un tipo di cellula in un altro. Questa teoria suggerisce che alcuni tipi di cellule nel rivestimento pelvico (al di fuori dell'utero) possono trasformarsi in cellule endometriali, portando allo sviluppo dell'endometriosi.


Disfunzione del sistema immunitario: Una risposta immunitaria anormale potrebbe contribuire allo sviluppo dell'endometriosi. Il sistema immunitario può non essere in grado di riconoscere e distruggere le cellule endometriali che si sono impiantate al di fuori dell'utero. Ciò consentirebbe loro di crescere lì, indisturbati, portando all'endometriosi.


Predisposizione genetica: Gli studi hanno suggerito che alcuni geni possono essere collegati ad un aumentato rischio di sviluppare endometriosi (4).


È probabile che l'endometriosi sia causata da molteplici fattori. La ricerca è stata fatta per capirlo meglio. Mentre la causa esatta dell'endometriosi è ancora sconosciuta, la diagnosi precoce e il trattamento possono aiutare a gestire i sintomi e prevenire le complicanze a lungo termine.


Diagnosi

La diagnosi di endometriosi è fondamentale, perché è una malattia progressiva che peggiora nel tempo per la maggior parte delle persone. Può essere difficile diagnosticare l'endometriosi per diversi motivi:


  • I sintomi non sono specifici per l'endometriosi

  • I sintomi possono variare da persona a persona

  • C'è una mancanza di consapevolezza sull'endometriosi, anche tra i medici e gli operatori sanitari

  • I sintomi che vanno con la condizione sono spesso normalizzati (come un periodo molto doloroso o dolore durante il sesso)


Non ci sono anche esami del sangue specifici, clinicamente testati, per esempio. Poiché la malattia può verificarsi in molte parti del corpo, una diagnosi corretta è importante per sviluppare la giusta strategia di trattamento.


Un esame pelvico, un'ecografia o una risonanza magnetica possono aiutare a identificare eventuali crescite o cisti anormali. Ma poiché sono così piccoli, spesso non sono rilevabili con questi metodi.

L'unico modo definito per diagnosticare l'endometriosi è tramite laparoscopia. Durante questa procedura, il medico inserisce un piccolo tubo con una fotocamera (un laparoscopio) attraverso una piccola incisione nella pancia. Di solito è fatto solo quando il medico sta pianificando di rimuovere chirurgicamente l'endometriosi o il tessuto cicatriziale. Anche se si tratta di un piccolo intervento chirurgico, è ancora un intervento chirurgico che comporta dei rischi. Ecco perché gli scienziati stanno lavorando duramente per trovare altri test che potrebbero rendere la diagnosi più facile e più piacevole per le persone colpite (1).


Una di queste opzioni potrebbe essere un test della saliva. Uno studio pubblicato nel gennaio 2022 ha trovato risultati promettenti per la diagnosi di endometriosi basati su micro-RNA (piccole molecole che controllano molti percorsi nel nostro corpo) trovati nella saliva dei pazienti. Il test sarà presto disponibile in diversi paesi europei. La sua disponibilità e il suo prezzo sono ancora in fase di valutazione da parte delle autorità sanitarie (3).

Trattamento

Prima di scegliere un trattamento, il medico deve considerare attentamente i sintomi che si verificano. Dovrebbero anche considerare la posizione della malattia. In questo modo, possono cercare di prevenire il ripetersi dei sintomi.


Spesso, vengono somministrati farmaci antidolorifici per fornire sollievo dal dolore cronico. La terapia ormonale come le pillole contraccettive potrebbe essere utilizzata per prevenire sanguinamento anormale e accumulo di tessuto endometriale. In alcuni casi, la chirurgia potrebbe essere un'opzione per rimuovere il tessuto cicatriziale o l'accumulo endometriale (1, 2). È importante sapere che anche se si ottiene un intervento chirurgico, i sintomi potrebbero tornare in seguito.

 

Molte donne in tutto il mondo sono affette da endometriosi e dai suoi sintomi, tra cui dolore, forti emorragie e infertilità. Mentre la causa esatta dell'endometriosi non è completamente compresa, sono disponibili opzioni di trattamento per aiutare a gestire i sintomi e migliorare la qualità della vita. Le donne e chiunque altro che manifesta sintomi di endometriosi dovrebbe parlare con il proprio medico per una diagnosi accurata e per discutere le opzioni di trattamento.


 

Referenze


  1. Zondervan KT, Becker CM, Missmer SA. Endometriosis. New England Journal of Medicine. 2020;382(13):1244-1256. DOI: 10.1056/NEJMra1810764

  2. Parasar P, Ozcan P, Terry KL. Endometriosis: Epidemiology, Diagnosis and Clinical Management. Current Obstetrics and Gynecology Reports. 2017;6(1):34-41. DOI: 10.1007/s13669-017-0187-1

  3. Bendifallah S, Suisse S, Puchar A, Delbos L, Poilblanc M, Descamps P, et al. Salivary MicroRNA Signature for Diagnosis of Endometriosis. Journal of Clinical Medicine. 2022;11(3). DOI: 10.3390/jcm11030612

  4. Sourial S, Tempest N, Hapangama DK. Theories on the pathogenesis of endometriosis. International Journal of Reproductive Medicine. 2014;2014:179515. DOI: 10.1155/2014/179515


Nota: le informazioni che condividiamo con te qui sono unicamente a scopo istruttivo. Se provi disconforto, o hai qualsiasi tipo di dolore, o domanda, contatta il tuo dottore o un'altra figura professionale nell'ambito della salute. Non diamo suggerimenti medici.

Comentarios


bottom of page